Eventi

Presentazione del libro “Di finzione e realtà”

di-finzione-e-realta-gabriella-congiu

Nel dare voce alla componente irrisolta della vita e della mentalità dei siciliani, larga parte degli intellettuali fa propria l’esigenza di tradurre in simboli la tormentata percezione del mondo, le irrisolte contraddizioni in cui sciogliere impegno e paura. Così, Domenico Seminerio è fra coloro che maggiormente intervengono sulla condizione dell’uomo. Con capacità mitizzante. Gabriella Congiu ripercorre, in questo libro, le prime tappe della scrittura narrativa di Domenico Seminerio, territorio di frontiera nel quale lo scrittore calatino consuma il suo irridente mondo a rovescio, l’inesausta oscillazione fra due realtà che non si appropriano l’una dell’altra, al contrario continuano a ignorarsi, coraggiosamente.

Martedì 6 luglio 2021 ore 18:30

Gabriella Congiu, critico letterario e saggista, è docente di Lettere in un Liceo catanese. Specializzatasi presso la scuola di Perfezionamento in  Storia della Letteratura Italiana di Urbino, studia da tempo il Novecento letterario – Temi e moduli linguistici della Bibbia nella poesia di Ungaretti; La ragione del tempo. Sui paesaggi di Eugenio Montale, finalista all’edizione 1983 del premio Viareggio Repaci –. Si è occupata di Capuana, Bonaviri, Verga, degli scritti di guerra di De Roberto, del primo Bufalino, delle scrittrici siciliane fra Otto e Novecento, Di Giacomo, Stefano D’Arrigo, Guido Gozzano, Saverio Fiducia, Giorgio Saviane . Collabora ai periodici letterari “Otto/Novecento”, “l’Osservatore politico letterario”, “Galleria”, “Ragioni critiche”, “Prospettive Settanta”, “Critica letteraria”.

gabriella-congiu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *