Visualizzazione di 1-12 di 354 risultati

Usignoli nel ventre

13,30
“E vorresti chiudere quella porta, per sempre.”

Nella foresta di stelle

16,15
“Allora continua così, nella tua solitudine. È la grande occasione che aspettavi. Non fartela sfuggire di mano.”

Primavere silane

16,15
È imprevedibile la vita. Cambia le carte in tavola senza dare il tempo di capirne le ragioni. Nel giro d’una serata, Cettina vide i suoi sogni trasformarsi in realtà.

Il tempo compiuto. L’accappatoio giallo e altri racconti

11,40
«Ci saranno sempre tempi migliori, importante è lavorare per la felicità, perché essere felici è quasi un dovere per ognuno di noi».

I treni del Sud

11,40
«Era una calda giornata di agosto, la luce del giorno batteva impietosa sui portoni antichi e la vernice ormai secca si sgretolava sotto i colpi di quei potenti raggi di sole. Il calore intenso rimbalzava sopra le ondulate basole e si impastava, quasi danzando, con l’aria che fumando rilasciava al vento un acre odore di bruciato».

Ricomincio da me. Storie di vita dei ristretti della Casa Circondariale/I.C.A.T.T. di Giarre

9,50
La scrittura ha generato pensiero. Il pensiero ha generato confronto. Il confronto ha generato riflessione e testimonianza sociale.

La logica di Empedocle

13,30
“Alla fine tre cose contano: quanto hai amato, quanto gentilmente hai vissuto, e con quanta grazia hai lasciato andare cose non destinate a te.”

Il dottor Vetrata

9,50
El Licenciado Vidriera è una tra le più strane e dibattute opere di Cervantes, generalmente considerata la migliore delle novelle esemplari.

Mamma, a modo mio

11,40
Quando una donna nasce deve necessariamente, nel suo cammino di vita, essere moglie e madre? Le convenzioni sociali quanto indirizzano il destino di ogni individuo e, in particolare, delle donne?

Di fantasmi e altre storie

9,50
Dalle famose e tragiche storie di Lucida Mansi e della baronessa di Carini, alle paurose leggende del Sugghiu e della Marabecca.

Etna. Essenza della Sicilia. Curiosità, miti e leggende

15,20
Dai siciliani è chiamata semplicemente “a muntagna”, una presenza amica a cui sono affezionati, una madre che veglia sulla Sicilia. Etna: creatura viva, dinamica, maestosa e irascibile.

Sicilia Nìura. Orchestrazioni imperfette

17,10
“Sicilia Nìura” è raccontare l’Isola usando una nuova chiave di lettura, quella del noir siculo; unire le idee e le forze degli autori che hanno la voglia e la passione di fare gruppo insieme ai fondatori dell’omonimo collettivo. Una scrittura nìura, come la pietra catanese; nìura come la storia della terra che racconta.