Carrello

 x 

Carrello vuoto

Facebook

Divagazioni amorose
Ermes è uno stimato professore catanese, un intellettuale con una bella famiglia e una vita piena, nella quale irrompe la “divagazione” per Silvia, sua ex allieva. Ne nasce una relazione, complicata da una gravidanza inaspettata, che manda all’aria la sua ordinata esistenza. Intorno a lui, un variopinto catalogo umano fa da contorno a situazioni tragicomiche che Ermes si troverà suo malgrado ad affrontare. Dopo varie vicissitudini, narrate con caustico tono ironico, il professore farà la sua inaspettata scelta, che sarà quella che sorprenderà il lettore.
Cielomare
Il cielo e il mare. Li vediamo toccarsi uniti nell’orizzonte o confusi senza contorni. Ma non si fondono mai. Due ragazzi, una nata al Sud, amica del mare e del sole, l’altro cresciuto al Nord, all’ombra delle montagne. Camilla, alla ricerca di una identità che teme di aver perduto, si allontana dal suo mondo e cerca lavoro in alta Italia. Luca, inquieto e chiuso, sta affrontando la maturità nella solitudine di una famiglia assente e anaffettiva. Lei, al suo primo incarico come insegnante, comprende quel ragazzo che insegue un sogno grande e meraviglioso, il volo, e lo spinge a lottare per realizzarlo e acquistare una piena consapevolezza di sé. Le loro strade si incrociano in una apparenza di trasparente normalità, che rivelerà ben presto un groviglio di assurde coincidenze. Un destino beffardo che coinvolgerà tutti i personaggi della storia, uniti dalle trame incomprensibili della vita e immersi in un problema di coscienza antico quanto il genere umano.
Hit Parade
Siamo noi, e noi soltanto, a decidere se una canzone sia bella o meno, importante o no, struggente o emozionante, indelebile o dimenticabile. Così come tutte le canzoni che finiscono in questo diario segreto che, sulla soglia dei quarant’anni, Luigi Pulvirenti ha deciso di tirare fuori dalle catacombe del personale più intimo per offrirlo a chi, ancora oggi, pensa che una educazione musicale sia una educazione alla vita. Più che una classifica, questo libro è un cruciverba. A guidare la sua risoluzione non sono delle definizioni ma episodi di vita vissuta, o anche solo immaginata, che rimandano a una canzone.
Voci raccolte dal vento
È il vento che trasporta, dà fiato a voci nascoste che raccontano la bellezza e la miseria dell’animo umano. La Sicilia fa da sfondo a un quadro che si compone narrando. L’Etna e le sue campagne accompagnano gli ultimi giorni di una donna semplice, unica. I ricordi si sovrappongono al presente immobile, trascinando da vecchie foto un tempo andato, lento e nostalgico. Riempiono il vento tante voci femminili, prostitute, madri di famiglia, donne sole in attesa di vivere e vite recise. Una giovane donna racconta la sua solitudine, dipingendo un ritratto interiore, incidendo il dolore di non riuscire a vivere. L’amore c’è, dentro le stanze di un albergo, eterno perché impossibile, perfetto perché non reale, perché concluso. E poi come isole in mezzo al mare, profughi alla ricerca di salvezza. Un torero e la folla ingorda di emozioni. Un mondo imperfetto e un Dio che si pente, disfa tutto e torna indietro, restituisce all’uomo le sue miserie. Una raccolta di racconti, una raccolta di vite.
Diversamente madre
Partendo da un'esperienza personale, una riflessione sul ruolo delle zie senza figli in una società come la nostra, tra nuove espressioni dell'essere donna, dinamiche familiari, voglia di crescere e paura di dimenticare come si gioca.

Ricerca

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
5
6
7
8
12
13
14
15
16
23
25
26
27
28
30

News