Carrello

 x 

Carrello vuoto

Facebook

La monella
Un giorno di primavera una donna, recandosi al lavoro, si imbatte in una monella dal sorriso buono ma un po’ folle. Con lei e con le sue acrobazie impossibili, da quel momento in poi, sarà costretta a confrontarsi fino a rompere gli argini del quotidiano, accettando le incursioni dell’immaginario e provando a dare un ritmo alle emozioni. Nasceranno, dalla penna dell’autrice, figure coraggiose e autentiche, appassionate e dolenti, intente a costruire la propria vita, sempre guardandosi dentro, senza mettere a tacere la monella che è in ciascuna di loro. Sedici racconti più uno: un invito alle lettrici e ai lettori a lasciarsi condurre, specchiandosi e dialogando, in un viaggio ideale attraverso i labirinti dell’universo femminile.
Quanto dura un tramonto
Quanto dura un’emozione? Quanto un sospiro che dà vita alla vita? Dodici racconti ci descrivono dodici modi diversi, eppur così vicini, di leggere la stessa immagine. Per capire, o cercar di capire, quanto possa veramente durare un tramonto.
Il gatto Figaro
Le favole sono sempre state un modo per imparare leggendo, un risvolto del reale trasformato in simboli dove l’immaginazione lavora da sé, senza scoprire le carte di ciò che dentro di noi si muove già come percezione delle cose che ci stanno intorno e che viviamo quotidianamente nel percorso della nostra vita. Grazia Calanna ci presenta la storia del gatto Figaro, giovane cantante lirico che porta già impresso nel nome il famoso personaggio dell’opera rossiniana Il barbiere di Siviglia. E questo sarà infatti il suo destino, quello cioè di interpretare un ruolo che è dispensatore di aiuto e di saggezza, appoggiandosi all’altra sua grande passione, la filosofia. La vicenda si svolge tra il Parco dell’Etna e Catania, dove l’autrice vive e colloca abilmente le peripezie di Figaro che dovrà contrastare la gelosia di Nerone, un gatto insicuro di se stesso e pertanto intento all’eliminazione del rivale. Ma a rendere questa favola una piacevole avventura non è solo il contesto della storia, perché Grazia Calanna rende il tutto un vero e proprio gioco del sapere in modo piacevole, inserendo parole e luoghi che il lettore potrà scoprire, conoscere e imparare attraverso una serie di note esaustive che abbinano il godimento della lettura all’apprendimento più specifico. (Dalla Prefazione di Fabrizio Bernini)
Quando l'orco è in casa
“Gli uomini che guardano la natura o i propri simili lamentandosi che tutto è buio e triste hanno ragione, ma quei colori spenti altro non sono che il riflesso dell’amarezza che hanno nel cuore e negli occhi”. Questa celebre frase tratta dal romanzo di Charles Dickens, Oliver Twist, è emblematica del tema trattato in questo testo che narra varie storie di violenza e maltrattamento perpetrato a danno dei minori all’interno delle mura domestiche. Nel luogo in cui dovrebbe essere maggiormente tutelato, il minore avverte sentimenti di umiliazione, di disagio, di paura e di frustrazione da cui fa fatica a liberarsi anche dopo il raggiungimento dell’età adulta.
C'era una volta… Favolando
I bambini hanno bisogno di credere ancora nelle favole. Ecco perché un’anziana maestra decide di raccontare una storia, ogni giorno, prima della fine delle lezioni, coinvolgendo i suoi alunni a credere in valori universali quali la lealtà, la verità, la fiducia e, soprattutto, l’amore e l’amicizia. Personaggi fantastici e stereotipi classici ci accompagneranno in questo bellissimo viaggio, dove il viaggiatore Arriaso incontrerà tre principi e le loro storie, alla ricerca della Fonte Vitae, purtroppo inaridita da un drago crudele, Faima, che il dio Elam ha scelto come custode. La maestra racconterà l’eterna lotta tra Bene e Male ai suoi ragazzi e, nel farlo, dovrà ritornare indietro con la memoria, non sempre foriera di ricordi belli. Il racconto cambierà la vita dell’insegnante e l’atmosfera in classe.

Ricerca

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
4
5
6
9
10
11
14
17
18
20
23
24
26
27

News