Visualizzazione di 13-24 di 94 risultati

Immagini di poesia

12,35
«E quell’incontro inatteso di una fotografa e di un poeta ha fatto sì che il dialogo istituitosi fra immagine e parola generasse nuove parole e immagini nuove, come si fosse costituita, difatti, una sorta di “cogente ecolalia” tra figura e verbo.»

Il cigno di Baudelaire

9,50
“Chi non ha letto Baudelaire nell'adolescenza è partito svantaggiato per l'avventura della vita”, scrive Conte con inesausta fede nella poesia, che, nel caso de I Fiori del Male, al quale egli è devoto, diviene un “invito a vivere la vita nella sua pienezza torbida e debordante, in bilico fra il cielo e il fango, tra l’amore e l’odio, la fuga e la ribellione, il bene e il male, la noia e il piacere, l’orrore e la bellezza”.

Un fuoco paziente

9,50
«Bella a vedersi accesa, attirava le dita / la cucina economica. / C’era tutto il tempo per la pazienza / che più tardi avrei dovuto imparare.»

Poesie scelte (Selected Poems)

14,25
Una poesia fluente, civile, interrogativa, e di conseguenza collocata in un sentito flusso di coscienza, strenuamente sensibile.

’U schettu e ’u maritatu e altre liriche

7,60
Populu li me' versi tirminaru / pirdunati si ho fattu mancamenti, / anzi vi pozzu diri beddu chiaru / ca chist'esempi sunu 'nzignamenti. / Fativi 'u cuntu di lu paru e sparu / li giuvinotti bisogna stari attenti. / 'Sti versi pi' mimoria li lassu / Son Proietto Carbonaro da Belpassu.

Primo canto. La Torre di Motta e altre poesie

6,65
Motta, salute! de’ miei padri antichi / ospite terra e cara! a te la strofe / la qual fantasmi e imagini ridesta / memore levo.

Stralci di prosa e poesia

7,60
«La piccola viola, chi sarà mai? Chi costringe le viole a nascere, per poi farle morire di dolore… La vita è dunque solo inganno, perfida illusione?»

Verbumcaru

9,50
 carni noscia tu ci hâ’-ddhari vita, / unni parola manca a carni ttrasi, / e ccà a carni noscia è prisenti, / carni vinnuta a prezzu ri strasattu.

Il cielo pende dai lampioni

11,40
Tutto traluce in una testualità senza titoli, maiuscole, punteggiatura: un continuum di sentire che scorre da un testo all’altro, da una sezione all’altra, indifferente a simboli grafici che scandiscano logica e senso.

Fisica puor parler

9,50
Titolo: Fisica pour parler Autore: Brunello Tirozzi Collana: Ginestra dell’Etna Genere: Poesia Formato: 12x19,5 Numero pagine: 92 Prezzo di copertina: € 10,00 ISBN: 978-88-9341-387-9