Visualizzazione di 25-36 di 332 risultati

Zoe – Dalla Terra

18,05
Jean Pierre si risveglia tra le braccia di una popolana di nome Marie. I due, venuti a conoscenza che il fratello più giovane di Pierre si è unito alle fazioni ribelli per attaccare la capitale, partono insieme alla sua ricerca. Zoe, intanto, è alle prese con una misteriosa entità extradimensionale che la mette a dura prova.

Nel grande regno di Thulas. Storia di natura, di macachi e di amicizia

13,30
Amava la pace di quei luoghi. Vigilava su tutti con attenzione e fiuto infallibili, la Grande Mamma Hera e, fino ad allora, aveva impedito che accadesse qualcosa di brutto ai suoi cari. Ma lei stessa, da certi strani segni, cominciava a credere che quel tempo di pace beata fosse finito.

Teatro è una parola. Per I nomi e le voci di Roberto Mussapi

7,60
Mussapi è un poeta, un poeta importante, come si sa, ma è pure un grande autore di teatro, forse l’unico di questo scorcio di tempo, come già lo fu Mario Luzi.

Peperina

4,75
Al centro di un paesetto di case colorate abitava una bambina dagli occhi nocciola. Era vispa e dinamica e aveva sempre le guance colorite, perciò tutti la chiamavano Peperina.

Scritturiamo Bellini

7,60
Si scrive Vincenzo Bellini, – ci siamo detti infine – ma si legge Catania. È nata così questa sinfonia di racconti, che prende spunto più o meno liberamente da alcuni aspetti della vita e delle opere del Cigno.

Sicilia Dime Novels. Volume II

11,40
Ciò che scrivo ha la stessa essenza del mio cuore.

Finestra

9,50
I cani ancora svegli che inseguono le ruote del mio/correre tra le lampade arancioni sputate sull’asfalto,/mentre ripenso al giorno appena gravido di te.

Senza farsi notare

15,20
Andiamo amico mio, seguimi, ché magari un giorno tutti insieme, noi sindacalisti del cielo e voi che siete stati flagellati dalle umiliazioni, armati di compassione e di pietà saliremo ai piani alti e, con i pugni levati e un dito su un libro, andremo a deporre i padroni e plasmeremo il Signore a nostra immagine e somiglianza!

Gli incerti

19,00
Ci chiameremo gli Incerti e daremo vita a un movimento culturale tutto nostro: l’Incertismo. Perché vedi, l’incertezza, caro mio, l’incertezza, è il carattere distintivo della nostra età.

Confusione in libertà

9,50
«Tutti gli artisti sono presenti nelle loro opere. Ha mai provato a scrivere o a disegnare? Nelle sue opere lei ci sarà sempre. Ci sarà nei personaggi ai quali darà voce o ci sarà nei quadri che dipingerà. Ci sarà perché ha bisogno di risolvere qualcosa che nella realtà non riesce a risolvere. E lo farà immaginando, sognando».

Un uomo ha poche cose da dire

13,30
…una struggente nostalgia… lo riportava in un tempo in cui aveva vissuto… emozioni che ora si facevano strada nella sua memoria come se avessero appena finito di attraversare l’oceano dei ricordi.