Visualizzazione di 37-48 di 443 risultati

Il gesto dell’acqua

16,15
Le avevo avvicinato alle labbra, che mosse appena, un bicchiere d’acqua, l’ultimo gesto.

Girasole. Sei favole mitoecologiche

9,50
“C’è il Pescetilene, che ha la coda di spigola e il muso di una bottiglia di plastica; c’è la Barcaruga, che ha il carapace in vetroresina ricavato da natanti abbandonati. Ma il più pericoloso dei mutanti del mare contemporaneo è la Essoseppia, un mollusco che si difende schizzando benzina 95 ottani”.

Novelle e fantasticherie. Le prose narrative di terza pagina

19,00
Questo volume raccoglie buona parte delle prose giornalistiche aniantesche, finora disperse su varie testate e cadute nell’oblio.

Giallo zinco

13,30
“La polvere sotto al tappeto è, e sotto al tappeto deve rimanere.”

Vita nuova. La trama del tempo

14,25
Non posso cedere alla tentazione di fuggire, alla disperazione e ai sensi di colpa. Basta alzare la testa, guardare oltre e afferrare il futuro, tenerlo con sé, stringerlo con forza per tornare su, alzare il mento e sfidare la vita.

La ragazza fragile

17,10
«Il delitto di una studentessa. Una rosa di indiziati. Un’investigatrice brillante e una gatta: gli ingredienti perfetti per un crime avvincente». (Eleonora Carta)

In viaggio

9,50
Coricata al suolo, sporsi il mio viso oltre l’orlo del pozzo illuminato ancora dall’ultima luce del tramonto: i grandi occhi, sbarrati, mi guardavano colmi di lacrime.

Un miracolo chiamato vita

9,50
E in quell’abbraccio ci dicemmo che […] il nostro miracolo più bello si era compiuto e che era proprio sotto i nostri occhi. Un miracolo chiamato vita.

Storie dell’altro ieri

9,50
Ognuno di noi ha un mondo popolato di ricordi della fanciullezza e di personaggi “nostrani” che qui ricordo in un’immaginaria e sentimentale carrellata.

Il libro magico

14,25
Il Libro Magico delle Ricette è scomparso, ma Madama Damaschina e gli gnomi cucinieri non si arrendono.

Cuori altrove

14,25
«Non respirai, né sentii i battiti del cuore. La luce sinistra della luna riversò un fiotto bianco sul mio viso».